La misericordia risorge

Già dai primi giorni della sua elezione Papa Francesco ha riportato la misericordia al centro della vita cristiana. Fino a quel momento anche io come molti altri credevo che la misericordia fosse semplicemente uno dei tanti aspetti del cristianesimo. Insieme all’altruismo, alla generosità, alla pazienza, alla perseveranza c’è anche la misericordia, pensavo, tutto qui. Papa Francesco ci ha fatto scoprire invece che la misericordia è molto di più, è il nome stesso di Dio, il suo cuore, è la verità, la legge di ogni legge.

A ben guardare, però, il vangelo non insegna solo la bellezza divina della misericordia ma anche il suo pericoloso rischio. Gesù è stato ucciso anche per questo, perché è stato misericordioso. La sua amicizia con gli emarginati e i peccatori gli ha procurato l’invidia di quelli che si ritenevano i migliori di fronte a Dio; la sua apertura verso i pagani l’ha reso odioso a chi pensava che il prossimo fosse soltanto qualcuno della propria patria o religione; la sua critica verso la falsità dei farisei ne ha fatto un nemico per chi si era illuso che si potesse essere giusti osservando i digiuni ma dimenticando i bisognosi. Così, anche per la sua misericordia, Gesù si è procurato una condanna a morte dalla classe sacerdotale del suo tempo. I romani, poi, l’hanno avvallata perché ritenevano la sua persona un pericolo per il potere assoluto dell’imperatore.

Dopo tre giorni però tutto si è capovolto: Gesù è risorto, la misericordia è risorta. Né l’odio, né l’indifferenza, né la morte sono riusciti fermarla. La Pasqua ci ha insegnato anche questo, che la misericordia è la Vita stessa. È questo il destino di chi, pur con tutti i suoi limiti e le sue debolezze, decide di vivere ogni giorno la misericordia: faticherà, soffrirà, non sempre sarà capito, ma troverà la pienezza della vita.

Auguri di cuore di buona Pasqua agli abitanti di San Francesco e a tutti quelli che ricevono il nostro giornalino!

0 Commenti a “La misericordia risorge”


  • Nessun commento

Lascia un commento

Codice di sicurezza: